Skip navigation

Category Archives: guide

Secondo voi cosa ha di particolare questa immagine:

Niente diranno in molti!
Provate a salvarla sul vostro hard-disk.(cliccate sul tumbnail presente nel post..vi si aprirà la pagina contenete la vera immagine criptata e quindi salvatela)
Poi cliccate su questo link:
http://www.viciao2k3.net/services/cryptimg/
caricatela dalla cartella dove l’avete salvata

Nella casella Escribe una contraseña
digitate:
sabayon
e cliccate su
decodificar

Dovreste leggere il messaggio che ho scritto per voi.

Il metodo per codificare un immagine è simile:caricate la foto,scegliete una chiave di codifica che dovete poi far conoscere all’intestatario e cliccate su Codificar.
E’ un servizio comodo se volete inviare email ad amici con messaggi personali che non volete far leggere a nessuno.Da provare!

Annunci

Magari tra di voi si nasconde il Leopardi o il Foscolo del 2000 ma non lo sapete.
Volete scrivere una poesia per la vostra amata,la vostra mamma o il vostro cane???
Siete bloccati perchè non riuscite a trovare le parole per quella lettera?
Quello che vi blocca sono le rime vero?
Nessun problema!
In questo post vi farò vedere come fare ,attraverso il comando greep nel terminale, a generare rime per le vostre opere.

Prima di tutto dovete sapere che nella cartella
/usr/share/dict
sono contenuti i dizionari che hanno diverese funzionalità,(la più importante è il correttore ortografico)
Nella mia versione di Sabayon(attualmente la 3.4E) la cartella si presenta così:

Come potrete notare vi sono all’interno tutti i dizionari tranne quello in italiano.
La procedura che descriverò per installare il dizionario italiano è un pò macchinosa,quindi se ne conoscete una più veloce sarò contento di cambiare procedimento.
Scaricate il dizionario da questo indirizzo:
IT.ZIP

Create un semplice file di testo e chiamatelo it(se avete sabayon cliccate con il tasto destro sul desktop e scegliete CREAFILE DI TESTO)
Aprite il file appena scaricato IT.DIC con KWrite
Cliccate su modifica e seleziona tutto —>taglia.
ed incollate tutto il contenuto nel file it precedentemente creato.

Siamo a buon punto.
Ora dobbiamo dare i permessi alla cartella /usr/share/dict digitiamo nel terminale
cd ‘/usr/share’
chmod 777 -R dict
Bene,ora possiamo spostare il file it nella cartella dict(vi basterà ,senza usare il terminale, con konkueror selezionare il file e spostarlo nella cartella dict con un taglia-incolla)
Abbiamo finito.Asciugatevi pure la fronte! :-))

Adesso è giunto il momento di dare libero sfogo alla nostra vena artistica con il seguente comando:

grep “XXX$” /usr/share/dict/it
dove al posto di XXX metteremo le lettere con cui vorremo fare una rima(in minuscolo,mi raccomando)
ESEMPIO:
grep “ombare$” /usr/share/dict/it
darà come risultato:
bombare
lombare
rombare
tombare
piombare
slombare
trombare
palombare
spiombare
strombare
appiombare
impiombare
rimbombare
ripiombare
strapiombare

Quindi la poesia del giorno sarà:
O MIA CARA VORREI TROMBARE…MA HO UN GRAN DOLORE LOMBARE…

Spero che le vostre siano più profonde… :-)))

Magari tra di voi si nasconde il Leopardi o il Foscolo del 2000 ma non lo sapete.
Volete scrivere una poesia per la vostra amata,la vostra mamma o il vostro cane???
Siete bloccati perchè non riuscite a trovare le parole per quella lettera?
Quello che vi blocca sono le rime vero?
Nessun problema!
In questo post vi farò vedere come fare ,attraverso il comando greep nel terminale, a generare rime per le vostre opere.

Prima di tutto dovete sapere che nella cartella
/usr/share/dict
sono contenuti i dizionari che hanno diverese funzionalità,(la più importante è il correttore ortografico)
Nella mia versione di Sabayon(attualmente la 3.4E) la cartella si presenta così:

Come potrete notare vi sono all’interno tutti i dizionari tranne quello in italiano.
La procedura che descriverò per installare il dizionario italiano è un pò macchinosa,quindi se ne conoscete una più veloce sarò contento di cambiare procedimento.
Scaricate il dizionario da questo indirizzo:
IT.ZIP

Create un semplice file di testo e chiamatelo it(se avete sabayon cliccate con il tasto destro sul desktop e scegliete CREAFILE DI TESTO)
Aprite il file appena scaricato IT.DIC con KWrite
Cliccate su modifica e seleziona tutto —>taglia.
ed incollate tutto il contenuto nel file it precedentemente creato.

Siamo a buon punto.
Ora dobbiamo dare i permessi alla cartella /usr/share/dict digitiamo nel terminale
cd ‘/usr/share’
chmod 777 -R dict
Bene,ora possiamo spostare il file it nella cartella dict(vi basterà ,senza usare il terminale, con konkueror selezionare il file e spostarlo nella cartella dict con un taglia-incolla)
Abbiamo finito.Asciugatevi pure la fronte! :-))

Adesso è giunto il momento di dare libero sfogo alla nostra vena artistica con il seguente comando:

grep “XXX$” /usr/share/dict/it
dove al posto di XXX metteremo le lettere con cui vorremo fare una rima(in minuscolo,mi raccomando)
ESEMPIO:
grep “ombare$” /usr/share/dict/it
darà come risultato:
bombare
lombare
rombare
tombare
piombare
slombare
trombare
palombare
spiombare
strombare
appiombare
impiombare
rimbombare
ripiombare
strapiombare

Quindi la poesia del giorno sarà:
O MIA CARA VORREI TROMBARE…MA HO UN GRAN DOLORE LOMBARE…

Spero che le vostre siano più profonde… :-)))

Se avete la necessità di generare dei grafici per le vostre presentazione,da inserire nelle vostre pagine web o per altro non c’è bisogno di ricorrere ad un software come openoffice per farlo.
Oggi vi farò vedere come sia immediato generare dei grafici da terminale,salvandoli poi in formato png.
Prima di tutto lanciamo questo comando da terminale:
EMERGE GRUFF
Andremo ad installare ruby che è un linguaggio di programmazione ad oggetti
(per ulteriori dettagli su questo linguaggio vi invito a cliccare sul link.)
Con emerge gruff si installeranno le varie dipendenze, il linguaggio ruby e Gruff che sono le librerie grafiche di ruby.
Terminata l’installazione ci portiamo in una cartella a nostro piacere.
Creiamo un file
touch nomefile.rb
dove rb è l’estensione che verrà riconosciuta da ruby.
Nel mio caso ho digitato:
touch sabayon.rb
apriamo il file appena creato ed incolliamo la stringa che segue con i valori del mio grafico ,
Potete modificarlo a vostro piaciemento sostituendo i valori.

#!/usr/bin/ruby

require ‘rubygems’
require ‘gruff’

g = Gruff::Line.new
g.title = “Il mio primo grafico per Sabayon

g.data(“utenti“, [80, 85, 78])
g.data(“pagine“, [100, 187, 196.5])
g.data(“pagine totali“, [400, 450, 480])
g.data(“online“, [56, 89, 75])

g.labels = {0 => ‘lunedi‘, 1 => ‘martedi‘, 2 => ‘mercoledi‘}

g.write(‘sabayon.png‘)

Verra generato un file png con il grafico da noi creato.
Bastera riportarsi nel terminale e lanciare il nostro file antecedendo il comando ruby.
ruby sabayon.rb
Il gioco è fatto.
Ecco il grafico da me creato:

Per avere maggiori informazioni su come creare i vostri grafici vi consiglio di visitare:

http://nubyonrails.com/pages/gruff

http://nubyonrails.com/

Alcuni screenshot bellissimi :



Se avete la necessità di generare dei grafici per le vostre presentazione,da inserire nelle vostre pagine web o per altro non c’è bisogno di ricorrere ad un software come openoffice per farlo.
Oggi vi farò vedere come sia immediato generare dei grafici da terminale,salvandoli poi in formato png.
Prima di tutto lanciamo questo comando da terminale:
EMERGE GRUFF
Andremo ad installare ruby che è un linguaggio di programmazione ad oggetti
(per ulteriori dettagli su questo linguaggio vi invito a cliccare sul link.)
Con emerge gruff si installeranno le varie dipendenze, il linguaggio ruby e Gruff che sono le librerie grafiche di ruby.
Terminata l’installazione ci portiamo in una cartella a nostro piacere.
Creiamo un file
touch nomefile.rb
dove rb è l’estensione che verrà riconosciuta da ruby.
Nel mio caso ho digitato:
touch sabayon.rb
apriamo il file appena creato ed incolliamo la stringa che segue con i valori del mio grafico ,
Potete modificarlo a vostro piaciemento sostituendo i valori.

#!/usr/bin/ruby

require ‘rubygems’
require ‘gruff’

g = Gruff::Line.new
g.title = “Il mio primo grafico per Sabayon

g.data(“utenti“, [80, 85, 78])
g.data(“pagine“, [100, 187, 196.5])
g.data(“pagine totali“, [400, 450, 480])
g.data(“online“, [56, 89, 75])

g.labels = {0 => ‘lunedi‘, 1 => ‘martedi‘, 2 => ‘mercoledi‘}

g.write(‘sabayon.png‘)

Verra generato un file png con il grafico da noi creato.
Bastera riportarsi nel terminale e lanciare il nostro file antecedendo il comando ruby.
ruby sabayon.rb
Il gioco è fatto.
Ecco il grafico da me creato:

Per avere maggiori informazioni su come creare i vostri grafici vi consiglio di visitare:

http://nubyonrails.com/pages/gruff

http://nubyonrails.com/

Alcuni screenshot bellissimi :




VIA Technologies è il più grande produttore indipendente al mondo di chipset per schede madri e derivate come le schede audio.
Sono moltissimi i computer che hanno installata questa scheda audio.

Il problema che ci si presenta è quello relativo al volume che è molto più basso rispetto a quello riprodotto con windows.
Come mai?

Proviamo a seguire questa procedura che ci consentirà di settare i controlli dei volumi.
Premetto che grazie alla seguente procedura sono riuscito a far funzionare il mio impianto di casse 5.+1 (se siete esperti di linux saltate pure il post…questo argomento è rivolto ad utenti alle prime armi!)

Per configurare la vostra scheda audio lanciamo in un terminale da root il seguente comando:
ALSACONF


selezioniamo il tipo di scheda:


e passiamo a configurarla:


Bene,abbiamo finito.



Una volta che ci siamo accertati che la nostra scheda audio sia configurata a dovere andiamo a scoprire come mai il volume risulta così basso e perchè il mio 5.1 non ne vuole sapere di funzionare.

Digitiamo sempre da root in un terminale:
ALSAMIXER

Ecco davanti a noi,in tutto il suo scarno splendore il pannello del mixer.
Come vedete anche voi il volume principale(PCM) è al massimo ma i volumi relativi alle altre casse sono a meta.Scoperto l’arcano mistero del volume basso…imposto al massimo i 5 volumi.


Risolto.Ora possiamo svegliare la nostra anziana vicina di casa :-)))