Skip navigation

Monthly Archives: luglio 2007


è un motore di ricerca di icone in stile google.
Si trovano migliaia di icone,tutte con licenze gpl scaricabili gratuitamente.


La ricerca è facilitata da un intuitivo menu a tendina


Ad esempio ho provato a scegliere l’icona HOME e i risultati sono veramente ragguardaveli in termini di bellezza e di numero.


Cliccando sull’icona scelta,ci appare la sua carta d’identita


Veramente molto utile è anche la funzione Search Cloud che permette di ricercare le icone tramite i tag.

Consiglio questo sito a tutti coloro che non riescono a trovare l’icona perfetta sui vari siti specializzati in look per linux.

Annunci


è un motore di ricerca di icone in stile google.
Si trovano migliaia di icone,tutte con licenze gpl scaricabili gratuitamente.


La ricerca è facilitata da un intuitivo menu a tendina


Ad esempio ho provato a scegliere l’icona HOME e i risultati sono veramente ragguardaveli in termini di bellezza e di numero.


Cliccando sull’icona scelta,ci appare la sua carta d’identita


Veramente molto utile è anche la funzione Search Cloud che permette di ricercare le icone tramite i tag.

Consiglio questo sito a tutti coloro che non riescono a trovare l’icona perfetta sui vari siti specializzati in look per linux.



Finalmente ho trovato l’avatar giusto per il forum di sabayonlinux.
Fino ad adesso tutti i ragazzi del forum avevano visto come avatar lo jedi di guerre stellari(ovviamente centrava veramente poco con il nikname ispettorezenigata).
Ma perchè scegliere proprio ispettorezenigata come nickname e non qualcosa di più attinente al mondo linux o all’informatica???

Ovviamente il nick è qualcosa che dovrebbe riflettere le proprie attitudini personali,i prorpi gusti,le proprie scelte politiche…

La libertà di crearsi un nome fittizzio da sostituire a quello reale è una libertà comodissima,ci si può sbizzarrire e dare sfogo alla propria fantasia.
Il nostro nome di battesimo ce lo siamo trovati,il nick lo scegliamo!

Ma cosa mi ha spinto ha scegliere questo curioso nome?

Il personaggio è ispirato a “Heiji Zenigata”, un famoso cacciatore di taglie vissuto secoli fa le cui armi preferite erano delle monete che scagliava con enorme forza e velocità contro il nemico.
Zenigata Keibu ( letteralmente: ispettore Zenigata ) è un diligentissimo poliziotto alla Metropolitan Police di Tokyo (prima serie TV) e successivamente trasferito all’Interpol (ICPO, dalla seconda serie in poi) per permettergli di inseguire Lupin in giro per il mondo: la cattura del ladro rappresenta da sempre la sua unica ragione di vita e per raggiungere il suo obiettivo è disposto a tutto. Le forze di polizia di tutto il mondo sono a sua disposizione e gli forniscono ogni tipo di mezzi, persino carri armati e caccia da combattimento: nonostante ciò non è mai riuscito a consegnare Lupin alla giustizia. Un merito a suo vantaggio è sicuramente la costanza: tra tutti coloro che si sono alternati nella caccia a Lupin lui è l’unico a resistere, imperterrito, ligio al proprio dovere. Zenigata e Lupin sono eterni rivali ma sembrano comunque rispettarsi a vicenda.
Zenigata porta sempre lo stesso completo e lo stesso cappellaccio. E’ onesto ed integerrimo ma allo stesso tempo impacciato e maldestro: per questo Lupin, su idea del suo doppiatore italiano Roberto Del Giudice, apostrofa spesso l’ispettore con l’ironico “Zazzà”
L’ispettore Zenigata costituisce l’eterno inseguitore di Lupin, dedica tutta la sua vita per assicurarlo alla giustizia ma quando ci riesce (come nell’episodio L’evasione di Lupin) sembra quasi rattristato di non poter più continuare il gioco.

Questa è la storia del caro Zazza ed è uno dei mie personaggi preferiti perchè rappresenta la costanza e la caparbietà di seguire un’idea,un emozione,un sogno fino alla morte.



Finalmente ho trovato l’avatar giusto per il forum di sabayonlinux.
Fino ad adesso tutti i ragazzi del forum avevano visto come avatar lo jedi di guerre stellari(ovviamente centrava veramente poco con il nikname ispettorezenigata).
Ma perchè scegliere proprio ispettorezenigata come nickname e non qualcosa di più attinente al mondo linux o all’informatica???

Ovviamente il nick è qualcosa che dovrebbe riflettere le proprie attitudini personali,i prorpi gusti,le proprie scelte politiche…

La libertà di crearsi un nome fittizzio da sostituire a quello reale è una libertà comodissima,ci si può sbizzarrire e dare sfogo alla propria fantasia.
Il nostro nome di battesimo ce lo siamo trovati,il nick lo scegliamo!

Ma cosa mi ha spinto ha scegliere questo curioso nome?

Il personaggio è ispirato a “Heiji Zenigata”, un famoso cacciatore di taglie vissuto secoli fa le cui armi preferite erano delle monete che scagliava con enorme forza e velocità contro il nemico.
Zenigata Keibu ( letteralmente: ispettore Zenigata ) è un diligentissimo poliziotto alla Metropolitan Police di Tokyo (prima serie TV) e successivamente trasferito all’Interpol (ICPO, dalla seconda serie in poi) per permettergli di inseguire Lupin in giro per il mondo: la cattura del ladro rappresenta da sempre la sua unica ragione di vita e per raggiungere il suo obiettivo è disposto a tutto. Le forze di polizia di tutto il mondo sono a sua disposizione e gli forniscono ogni tipo di mezzi, persino carri armati e caccia da combattimento: nonostante ciò non è mai riuscito a consegnare Lupin alla giustizia. Un merito a suo vantaggio è sicuramente la costanza: tra tutti coloro che si sono alternati nella caccia a Lupin lui è l’unico a resistere, imperterrito, ligio al proprio dovere. Zenigata e Lupin sono eterni rivali ma sembrano comunque rispettarsi a vicenda.
Zenigata porta sempre lo stesso completo e lo stesso cappellaccio. E’ onesto ed integerrimo ma allo stesso tempo impacciato e maldestro: per questo Lupin, su idea del suo doppiatore italiano Roberto Del Giudice, apostrofa spesso l’ispettore con l’ironico “Zazzà”
L’ispettore Zenigata costituisce l’eterno inseguitore di Lupin, dedica tutta la sua vita per assicurarlo alla giustizia ma quando ci riesce (come nell’episodio L’evasione di Lupin) sembra quasi rattristato di non poter più continuare il gioco.

Questa è la storia del caro Zazza ed è uno dei mie personaggi preferiti perchè rappresenta la costanza e la caparbietà di seguire un’idea,un emozione,un sogno fino alla morte.

Prima di farvi installare Netscape vorrei pubblicare questa bellissima guida pubblicata sul sito di Delian’s blog,raggiungibile cliccando quì.

Layman e’ un comodissimo script in Python che aiuta a gestire comodamente gli overlays che si vuole includere nella propria Gentoo-Box.


Iniziamo pero’ introducendo cosa sono gli Gentoo-Overlays.

Nella comunita’ Gentoo, tutto il software disponibile, tramite il meraviglioso programma di gestione pacchetti che e’ Portage, e’ categorizzato e sistemato nell’albero principale di Portage ( d’ora in poi MainTree) come ebuilds (files che contengono le informazioni necessare da fornire al Portage per reperire i sorgenti e compilarli) .

Ci sono software, o versioni dello stesso, che, dopo varie prove, potrebbero essere stati marcati come instabili, che potrebbero corrompere il sistema, o che per altri motivi non siano stati inclusi nel MainTree. Spesso accade di desiderare proprio quel software che non e’ presente nel MainTree, oppure vogliamo provare delle versioni non testate ( che non e’ detto che siano instabili ) o sperimentali: nulla ci vieta di scrivere noi un ebuild per quel software che ci interessa ( e’ piu’ facile di quanto si pensi) , posizionarlo in un “MainTree locale” e poi darlo in pasto al Portage.. ma poi dovremo farci noi carico dell’aggiornamento dello stesso ( cambio di indirizzo per i sorgenti, nuove versioni.. etc).

A tal proposito, molte persone, scrivono ebuilds per tali software che vengono raccolti in “mini-alberi aggiuntivi”, gli Overlays.

E a questo punto interviene layman..

Layman viene in nostro soccorso aiutandoci a gestirne, in modo semplice e ordinato, la loro aggiunta, rimozione e aggiornamento.

Fase 1: installiamo layman

In una Gentoo-Box e’ la cosa piu’ semplice del mondo basta dare:

# emerge layman

e Portage si occupera’ di risolvere dipendenze, scaricare e compilare i pacchetti necessari per l’installazione.

Fase 2: la configurazione

Dopo aver emerso il programma, Portage vi comunichera’ delle informazioni gia’ sufficienti per un rapido uso di layman.. ma vediamole insieme.

Se e’ la prima volta che installiamo layman e’ necessario modificare il file /etc/make.conf aggiungendo la seguente riga (bisogna essere root per modificare questo importante file,prestate attenzione a cosa modificate) alla fine del file:

source /usr/portage/local/layman/make.conf

questo consentira’ a layman di dire al Portage dove sono i nostri overlays.( ancora la veggenza non e’ parte di Portage, ci stanno lavorando D )

Fase 3: Scegliere ed aggiungere un Overlay

Per visualizzare gli Overlays disponibili e’ sufficente dare un:

# layman -L

questo comando ritorna una lista che, tolto qualche nome, puo’ non essere autoesplicativa sul conenuto dell’overlay. A tal riguardo consiglio di spulciare il seguente sito http://overlays.gentoo.org/proj/.

Una volta scelto l’overlay desiderato sara’ sufficiente dare:

# layman -a nomeoverlay

ad esempio

# layman -a xeffects

aggiungera’ l’overlay dedicato a programmi come compiz o beryl ( nelle loro ultime versioni non ancora passate MainTree di Portage).

Bene, la magia e’ compiuta! Ora avete, al fianco del Main Gentoo Portage Package Tree ( per fare i pignoloni XD ), gli ebuilds dall’overlay scelto. Non vi resta che installarli ;).

Fase 4: aggiornare gli overlays

Come ogni tanto ( vi ricordo che, per evitare di sovraccaricare gli rsync server, e’ buona cosa non fare il sync del MainTree piu’ di una volta al giorno ) diamo

# emerge –sync

anche gli ebuilds nell’overlay devono essere aggiornati. Può deluderci il nostro amico layman? Giammai!

# layman -s nomeOverlay

# layman -S

dove, il primo comando fa il sync per un singolo overlay e, il secondo, fa il sync per tutti gli overlays aggiunti alla nostra Gentoo-Box (tramite layman ovviamente).

Volendo unire con l’emerge –sync:

# emerge –sync && layman -S

cosi’ in un colpo avremo aggiornato il MainTree e tutti i nostri overlays.

Nel caso usaste eix ( programma che consiglio altamente e che sara’ tema di un prossimo articolo ) diamo un bel:

# layman -S && eix-sync

in modo che eix possa aggiungere nel suo DB anche gli ebuilds aggiornati dei nostri overlays.

Fase 5: eliminare un overlay

Nel caso dovesse essere necessario rimuovere un overlay, sara’ sufficiente avvalersi del seguente semplice comando:

# layman -d nomeOverlay

e layman provvedera’ a farlo sparire dalla vostra Gentoo-Box :).

Letta questa esaustiva guida su cosa sia layman passiamo alla fase più interessante di questo post,ossia installare netscape,

il primo web browser grafico di successo della storia dell’informatica.

Aprite un terminale e digitate da root queste due righe in sequenza:

echo PORTDIR_OVERLAY=\"\" > /usr/portage/local/layman/make.conf

echo "
source /usr/portage/local/layman/make.conf" >> /etc/make.conf

dopo di che diamo la locazione in pasto a layman:

layman -f -o http://gentoo-netscape.googlecode.com/files/layman.xml -a netscape

aggiungiamo all’overlay netscape:

layman -s netscape

ed emrgiamo netscape:

emerge -s netscape

Fatto questo andando su MENU’–APPLICATIONS–NEW APPLICATIONS
avremmo il nostro netscape fiammante aggiornato alla versione 9.0 b2.

Prima di farvi installare Netscape vorrei pubblicare questa bellissima guida pubblicata sul sito di Delian’s blog,raggiungibile cliccando quì.

Layman e’ un comodissimo script in Python che aiuta a gestire comodamente gli overlays che si vuole includere nella propria Gentoo-Box.


Iniziamo pero’ introducendo cosa sono gli Gentoo-Overlays.

Nella comunita’ Gentoo, tutto il software disponibile, tramite il meraviglioso programma di gestione pacchetti che e’ Portage, e’ categorizzato e sistemato nell’albero principale di Portage ( d’ora in poi MainTree) come ebuilds (files che contengono le informazioni necessare da fornire al Portage per reperire i sorgenti e compilarli) .

Ci sono software, o versioni dello stesso, che, dopo varie prove, potrebbero essere stati marcati come instabili, che potrebbero corrompere il sistema, o che per altri motivi non siano stati inclusi nel MainTree. Spesso accade di desiderare proprio quel software che non e’ presente nel MainTree, oppure vogliamo provare delle versioni non testate ( che non e’ detto che siano instabili ) o sperimentali: nulla ci vieta di scrivere noi un ebuild per quel software che ci interessa ( e’ piu’ facile di quanto si pensi) , posizionarlo in un “MainTree locale” e poi darlo in pasto al Portage.. ma poi dovremo farci noi carico dell’aggiornamento dello stesso ( cambio di indirizzo per i sorgenti, nuove versioni.. etc).

A tal proposito, molte persone, scrivono ebuilds per tali software che vengono raccolti in “mini-alberi aggiuntivi”, gli Overlays.

E a questo punto interviene layman..

Layman viene in nostro soccorso aiutandoci a gestirne, in modo semplice e ordinato, la loro aggiunta, rimozione e aggiornamento.

Fase 1: installiamo layman

In una Gentoo-Box e’ la cosa piu’ semplice del mondo basta dare:

# emerge layman

e Portage si occupera’ di risolvere dipendenze, scaricare e compilare i pacchetti necessari per l’installazione.

Fase 2: la configurazione

Dopo aver emerso il programma, Portage vi comunichera’ delle informazioni gia’ sufficienti per un rapido uso di layman.. ma vediamole insieme.

Se e’ la prima volta che installiamo layman e’ necessario modificare il file /etc/make.conf aggiungendo la seguente riga (bisogna essere root per modificare questo importante file,prestate attenzione a cosa modificate) alla fine del file:

source /usr/portage/local/layman/make.conf

questo consentira’ a layman di dire al Portage dove sono i nostri overlays.( ancora la veggenza non e’ parte di Portage, ci stanno lavorando D )

Fase 3: Scegliere ed aggiungere un Overlay

Per visualizzare gli Overlays disponibili e’ sufficente dare un:

# layman -L

questo comando ritorna una lista che, tolto qualche nome, puo’ non essere autoesplicativa sul conenuto dell’overlay. A tal riguardo consiglio di spulciare il seguente sito http://overlays.gentoo.org/proj/.

Una volta scelto l’overlay desiderato sara’ sufficiente dare:

# layman -a nomeoverlay

ad esempio

# layman -a xeffects

aggiungera’ l’overlay dedicato a programmi come compiz o beryl ( nelle loro ultime versioni non ancora passate MainTree di Portage).

Bene, la magia e’ compiuta! Ora avete, al fianco del Main Gentoo Portage Package Tree ( per fare i pignoloni XD ), gli ebuilds dall’overlay scelto. Non vi resta che installarli ;).

Fase 4: aggiornare gli overlays

Come ogni tanto ( vi ricordo che, per evitare di sovraccaricare gli rsync server, e’ buona cosa non fare il sync del MainTree piu’ di una volta al giorno ) diamo

# emerge –sync

anche gli ebuilds nell’overlay devono essere aggiornati. Può deluderci il nostro amico layman? Giammai!

# layman -s nomeOverlay

# layman -S

dove, il primo comando fa il sync per un singolo overlay e, il secondo, fa il sync per tutti gli overlays aggiunti alla nostra Gentoo-Box (tramite layman ovviamente).

Volendo unire con l’emerge –sync:

# emerge –sync && layman -S

cosi’ in un colpo avremo aggiornato il MainTree e tutti i nostri overlays.

Nel caso usaste eix ( programma che consiglio altamente e che sara’ tema di un prossimo articolo ) diamo un bel:

# layman -S && eix-sync

in modo che eix possa aggiungere nel suo DB anche gli ebuilds aggiornati dei nostri overlays.

Fase 5: eliminare un overlay

Nel caso dovesse essere necessario rimuovere un overlay, sara’ sufficiente avvalersi del seguente semplice comando:

# layman -d nomeOverlay

e layman provvedera’ a farlo sparire dalla vostra Gentoo-Box :).

Letta questa esaustiva guida su cosa sia layman passiamo alla fase più interessante di questo post,ossia installare netscape,

il primo web browser grafico di successo della storia dell’informatica.

Aprite un terminale e digitate da root queste due righe in sequenza:

echo PORTDIR_OVERLAY=\"\" > /usr/portage/local/layman/make.conf

echo "
source /usr/portage/local/layman/make.conf" >> /etc/make.conf

dopo di che diamo la locazione in pasto a layman:

layman -f -o http://gentoo-netscape.googlecode.com/files/layman.xml -a netscape

aggiungiamo all’overlay netscape:

layman -s netscape

ed emrgiamo netscape:

emerge -s netscape

Fatto questo andando su MENU’–APPLICATIONS–NEW APPLICATIONS
avremmo il nostro netscape fiammante aggiornato alla versione 9.0 b2.